Geografia e mappa

I principali dati geografici

CAP: 89020
PREFISSO TELEFONICO: 0966
CODICE ISTAT: 080075
CODICE CATASTALE: I102
DENOMINAZIONE ABITANTI: Caridaresi (cardarisi in dialetto locale)
SUPERFICIE COMUNALE: 48,08 Kmq. (4.807,86 ettari)
ALTEZZA S.L.M.: 325 m. (minima 63 m. – massima 1260 m.)
CLASSIFICAZIONE SISMICA: zona sismica 1 – pericolosità sismica alta (come da delibera giunta regionale 47/2004)
RISCHIO IDROGEOLOGICO: alto
ZONA CLIMATICA: C (come da DPR 412/1993)
GRADI-GIORNO: 1.334
CENTRO CAPOLUOGO: Caridà, che conta circa 700 abitanti
FRAZIONI: San Pierfedele (in origine comune autonomo, incastrato tra Caridà e il comune di Dinami, conta circa 350 abitanti), Garopoli (piccolo centro tra S. Pierfedele e Dinami con qualche decina di abitanti, anticamente patria di noti artisti), Corruttò (centro abitato oltre i 600 m di altitudine, adiacente a Monsoreto, frazione di Dinami, con circa 240 abitanti), Prateria (centro montano a circa 700 m, conta circa un centinaio di abitanti), Misimizzi (o Misi-Miz, formato da poche famiglie, non lontano da Corruttò e Prateria)
CHIESE: S. Maria Assunta (chiesa matrice), S. Maria del Monte Carmelo, S. Pietro Apostolo (S. Pierfedele), S. Nicola (Garopoli)
SANTO PATRONO DI CARIDA’: S. Sebastiano (20 gennaio); S. Placido è patrono di S. Pierfedele; S. Nicola è patrono dell’intero territorio dell’arcipretura
GIORNO DEL MERCATO: Lunedì
COMUNI CONFINANTI: Serrata, Dinami, Laureana di Borrello, Fabrizia, Arena, Galatro.

Il Comune di San Pietro di Caridà fa inoltre parte della Piana di Gioia Tauro, della Comunità Montana Versante Tirrenico Settentrionale e del Parco Antropico di Galatro

Come arrivare a San Pietro di Caridà in auto

Da nord: dall’uscita autostradale Serre, svoltare a sinistra, entrare in S. Angelo e svoltare a destra nella ex S.S. 536. Dopo circa 5 Km. svoltare a destra e dopo circa 7 Km. svoltare a sinistra verso Dinami. Dopo quasi 5 Km. svoltare a destra ed attraversare Dinami. All’uscita del paese nell’ex provincia di Vibo Valentia si incontra prima la frazione S. Pierfedele e subito dopo si entra in Caridà.

Da sud: dall’uscita autostradale di Rosarno, svoltare a sinistra immettendosi nella strada statale Jonio-Tirreno in direzione “Laureana di Borrello”-“Terme di Galatro”. Dopo circa 1,5 Km. alla rotonda svoltare a sinistra in direzione Laureana, dopo svoltare di nuovo a sinistra e poi subito a destra, sempre in direzione Laureana. Al successivo incrocio si svolta poi a sinistra  e alla rotonda a destra salendo verso Laureana. Arrivati a Laureana, sull’ex SS 536 (ora SP 4) si gira a sinistra in direzione Candidoni-Serrata, proseguire dritto e attraversare entrambe i paesi. Dopo circa 4 km da Serrata si arriva a S. Pietro di Caridà.

Mappa